Pesto di Pra’ PAT – Bruzzone e Ferrari

PESTO DI PRA’ PAT – BRUZZONE E FERRARI


Photo: © Jacopo Ventura

AUTRICE: Valeria Laudi

COSA:
Pesto di Pra’ – Pesto (alla genovese), inserito nell’elenco nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT) della Liguria.

CHI:
IL PESTO DI PRA’ di Bruzzone e Ferrari srl

QUANDO:
tutto l’anno

DOVE:
sul sito https://www.ilpestodipra.com oppure da Eataly, ma anche all’Esselunga.

PERCHÉ:
questo pesto è ligure al 100%, anzi è proprio genovese e viene prodotto nel quartiere di Pra’, situato tra Pegli e Voltri. I Bruzzone e Ferrari coltivano il basilico da cinque generazioni e dal 2003 producono in proprio anche la rinomata salsa verde conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Nella loro ricetta il basilico di Pra’, eccezionalmente profumato e saporito, viene unito con sapienza a Olio Extravergine d’oliva, Grana Padano Dop, Parmigiano Reggiano Dop, Pinoli italiani, Pecorino romano Dop, sale e aglio italiano per realizzare un condimento molto naturale, premiato più e più volte (Taste Award 2016 e 2020, Quality Award 2018, Great Taste Award 2018). Per gli intolleranti è disponibile anche una versione senza aglio, anche se i puristi storceranno il naso… perché se non c’è l’aglio, che pesto è?

COME:
lo ammetto, non sono mai impazzita per il pesto, anzi, per dirla tutta, ho sempre detestato sinceramente l’indigesta versione in vasetto del supermercato, fin quando, nella scorsa edizione di TUTTOFOOD (link), la grande fiera internazionale B2B dell’agroalimentare di qualità, praticamente per chi ama il cibo come me, il Paese dei Balocchi, non ho scoperto il pesto di Pra’ ed è stato da subito amore vero, sincero e incondizionato.
Tutti gli ingredienti di questo pesto di eccellenza sono perfettamente bilanciati tra loro e nessuno prevarica l’altro, come in un’orchestra che suona una armoniosa sinfonia: consistenza perfetta, non troppo compatto né troppo liquido, olio EVO di qualità dosato il giusto, formaggi e pinoli rigorosamente italiani, ma soprattutto lui, sua maestà il basilico genovese che cresce accarezzato dall’aria di mare sulle colline di Pra’, con tutto il suo profumo e la sua fragranza.
Come potrete ben immaginare, da quel giorno il pesto di Pra’ non può mancare mai nel mio frigo e in differenti declinazioni sulla mia tavola. Un antipastino sfizioso? Lo spalmo su croccanti crostini di pane, accompagnandolo ad altre bruschette di varia natura, spesso condite con le deliziose conserve siciliane della Alicos. Un primo semplice ma di grande soddisfazione? Ne aggiungo una generosa cucchiata a linguine, trenette, trofie, ma persino al riso Acquerello bollito. Da solo oppure con l’aggiunta di fagiolini lessati a vapore e tagliati a tocchetti.

QUANTO COSTA:
€ 3,98 il vasetto da 130 g (Eataly) – € 3,89 il vasetto da 130 g (Esselunga) – € 20,00 6 vasetti da 90 g (Sito Pesto di Pra’)
(prezzo di acquisto in data 26/07/2021)


Valutazione complessiva

Eccellente 10/10