Ramassin PAT – Consorzio di promozione e di valorizzazione Ramassin del Monviso – Valle Bronda

RAMASSIN PAT – CONSORZIO DI PROMOZIONE E DI VALORIZZAZIONE RAMASSIN DEL MONVISO-VALLE BRONDA


Photo: © Jacopo Ventura

AUTRICE: Valeria Laudi

COSA:
Ramassin, ma anche Dalmasin o Darmasin, in italiano conosciuto anche come Damaschina, in quanto fu importato in Europa dalla città di Damasco in Siria, è un PAT del Piemonte. Quello della Valle Bronda, sulla strada che da Saluzzo porta al Monviso, è anche Presidio Slow food.

CHI:
Eataly Milano Smeraldo (sito web)
Consorzio di promozione e di valorizzazione Ramassin del Monviso – Valle Bronda (sito web)
QUANDO:
luglio-agosto

DOVE:
Eataly Milano Smeraldo (sito web)

PERCHÉ:
antica varietà di susina, il Ramassin è una cultivar locale molto rustica, diffusa quasi esclusivamente sulle colline piemontesi del Torinese e del Cuneese, ma pressoché sconosciuta nelle altre regioni d’Italia. Lunga all’incirca 2 / 3 centimetri, questa piccola susina di colore blu-violetto è uno spettacolo della natura: ha buccia sottilissima, una polpa morbida, carnosa, un gusto dolcissimo, un profumo intenso e, dettaglio non trascurabile, il nocciolo che si stacca dalla polpa con estrema facilità. Purtroppo i frutti sono delicatissimi e, sciupandosi molto in fretta, andrebbero consumati appena colti, o giù di lì.

COME:
ottimo anche essicato, trasformato in composta o confettura, il Ramassin è delizioso soprattutto mangiato fresco, una drupa dopo l’altra, proprio come le ciliegie.

QUANTO COSTA:
€ 3,80 la confezione da 1/2 kg
(prezzo di acquisto in data 17/08/2021)


Valutazione complessiva

Eccellente 10/10