Zucchine verdi BIO – Cantalupo

ZUCCHINE VERDI BIO – CANTALUPO


Photo: © Jacopo Ventura

AUTRICE: Valeria Laudi

COSA:
zucchine verdi BIO

CHI:
Azienda Agricola Cantalupo una piccola azienda agricola della bassa bergamasca, esempio concreto di agricoltura biologica e sostenibile.

QUANDO:
primavera/estate

DOVE:
online sull’App di Cortilia o sul loro sito Cortilia.it

PERCHÉ:
da quando ho iniziato ad acquistare gli ortaggi dell’Azienda agricola Cantalupo ho imparato che le zucchine non sono solo verdi e bislunghe, ma esiste un mondo eterogeneo di colori, forme, e dimensioni. Ci sono zucchine verde scuro, verde chiaro, striate, variegate, bianche, gialle, arancioni, lunghe, corte, cilindriche, allungate, bislunghe, tonde, ovali. Per non parlare delle zucchine dalle forme originali che sembrano disegnate da un illustratore: la Trombetta di Albenga, lunga, sottile e attorcigliata, la Crookneck che come suggerisce il nome ha la forma di un collo d’oca e la buccia gialla oppure la più particolare di tutte, la Pâtisson, una specie di fiore a forma di disco volante che sembra uscita da una fiaba.
Alcune varietà sono PAT regionali, come, ad esempio la Zucchina “friscaredda”di Misilmeri, la Zucchina bianca del Valdarno o la Zucchina alberello di Sarzana. In ogni caso, paese che vai, nome di zucchino che trovi: nero di Milano, genovese, romanesco, fiorentino, ortolano di Faenza, lungo di Sicilia, striato pugliese, tondo di Piacenza, tondo di Nizza, tondo di Firenze, rugoso friulano, giusto per citarne alcuni.
La prima zucchina della stagione di Cantalupo è la zucchina di colore verde scuro, per intenderci la varietà più comune che si trova quasi tutto l’anno e praticamente ovunque, dai fruttivendoli dei mercati rionali all’ortofrutta dei supermercati. Solo che la loro non è la solita zucchina, ma una zucchina che sa di zucchina buona, come quella che potreste coltivare voi con tanto amore nell’orto dietro casa. Ma siamo solo all’inizio, perché con l’avanzare della stagione sarà la volta di zucchine verde chiaro, gialle, bianche, tonde, ovali e persino della Pâtisson, un capolavoro della natura che in realtà è sì una zucchina, ma con un sapore più simile a carciofo e topinambur. Insomma, Livio Cantalupo per me è il re indiscusso della zucchina. Buone come le sue, credetemi, non se ne trovano tanto facilmente.

COME:
ipocaloriche, dietetiche, leggere, digeribili, versatili e veloci da cucinare, in stagione le zucchine non mancano mai nel mio frigo. Prediligendo una cucina semplice, fatta di pochi ingredienti, poiché ritengo che quando la materia prima è di grande qualità non vada mai coperta, ma assaporata quasi al naturale, queste zucchine, così genuine e sode, le ho usate per una gustosa, quanto veloce, pasta alle zucchine. Dopo averle tagliate a rondelle, le ho cucinate in padella senza il coperchio per una decina di minuti, aggiungendo solo un dito d’acqua, poco sale e un giro di olio EVO delicato a crudo a fine cottura. Una bontà: tanto sapore, polpa compatta e dolce, ma croccanti fuori. La conferma che anche il più semplice degli ortaggi, se coltivato con cura e passione, può regalare grandi soddisfazioni.
È una verdura generosa di sé la zucchina, un ingrediente trasversale che dà tanto e pretende poco. Si sposa bene con tanti prodotti e può essere utilizzata in una infinita varietà di ricette: dall’antipasto al dolce. Certo, avete letto bene. Ho appena scoperto la ricetta di una soffice torta dolce di zucchine che mi ha proprio incuriosita.

QUANTO COSTA:
€ 3,49 al kg
(prezzo di acquisto in data 06/05/2021)


Valutazione complessiva

Ottimo 8/10